A A+ A++
16/12/2010
Mappa politica della regione euromediterranea che mostra i 43 paesi membri dell'Unione per il Mediterraneo e la Libia (unico osservatore), 2010
© EU/UE

Commissione europea: Conferenza Euromed 2030

Si è svolta giovedì 16 dicembre a Bruxelles, una Conferenza organizzata dalla Commissione europea dal titolo Euromed 2010: una sguardo alle sfide a lungo termine per l'area mediterranea (EuroMed-2030 - A forward look on the long-term challenges for the Mediterranean area).

Lo scopo della conferenza è stato quello di prendere in esame le principali tendenze e tensioni ed affrontare eventuali transizioni nella regione euromediterranea da oggi al 2030 al fine di implementare in modo efficace le politiche regionali future nel medio termine.

I temi discussi alla Conferenza sono stati identificati costruendo sul lavoro svolto dal Gruppo di Esperti Euromed-2030, istituito dalla Commissione europea nell'ambito dell'attività di previsione (Foresight activity) della sezione Scienze socio economiche e discipline umanistiche (SSH) del settimo Programma quadro di ricerca dell'Unione Europea (Fp7).

Tra i temi esplorati si segnalano l'integrazione dell'area euromediterranea di libero commercio, questioni relative alle migrazioni, turismo, energia, trasporti, ambiente. acqua, agricoltura, cambiamento climatico, questioni relative alla gestione delle risorse marine e allo sviluppo di una strategia culturale che includa i conflitti attuali, le religioni e questioni di genere. Tutti questi campi d'azione fanno parte delle aree di cooperazione tra paesi europei e partner del sud-est del Mar Mediterraneo identificate durante il primo meeting interministeriale dell'Unione per il Mediterraneo tenutasi a Marsiglia, nel novembre del 2008.

regione del veneto
pace diritti umani