A A+ A++
1/6/2018
Panoramica di una sessione del Consiglio diritti umani
© UNPhoto/Jean-Marc Ferré

Consiglio diritti umani: convocata una sessione speciale sul deterioramento della situazione dei diritti umani nei territori palestinesi occupati

Il Consiglio diritti umani delle Nazioni Unite si è riunito in sessione speciale il 18 maggio 2018 per discutere il recente deterioramento della situazione dei diritti umani nei territori palestinesi occupati.

La 38^ sessione speciale del Consiglio diritti umani è stata convocata a seguito di una richiesta ufficiale presentata il 15 maggio dall’Osservatore permanente della Palestina e dal Rappresentante permanente degli Emirati Arabi Uniti per conto del gruppo di stati arabi, con il sostegno di 17 Stati membri del Consiglio e di 9 Stati osservatori.

Il Consiglio diritti umani ha adottato la risoluzione A/HRC/RES/S-28/1 con la quale richiede l’invio urgente di una commissione d’inchiesta internazionale indipendente per indagare su tutte le presunte violazioni e abusi del diritto internazionale umanitario e del diritto internazionale dei diritti umani nella Striscia di Gaza occupata, compresa Gerusalemme Est, nel contesto degli assalti militari alle proteste civili su larga scala iniziate il 30 marzo 2018.
La risoluzione è stata adottata con 29 voti favorevoli, 2 contrari e 14 astensioni.

In accordo con la risoluzione A/HRC/RES/5/1, il Consiglio diritti umani può convocare una sessione speciale, quando necessario, in casi di emergenza ed urgenti violazioni dei diritti umani e situazioni che richiedono la sua attenzione, su richiesta di un membro del Consiglio, con il supporto di almeno un terzo dei membri (16 membri del Consiglio su un totale di 47).

regione del veneto
pace diritti umani