A A+ A++
18/6/2010
NU, Ginevra, Sala del Consiglio dei diritti umani
© UN Photo

L’Alto Commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite ha nominato i membri del Comitato di esperti per monitorare i seguiti del Rapporto Goldstone

L’Alto Commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite, Navi Pillay, ha nominato i tre membri del Comitato di esperti indipendenti incaricato di monitorare sulle indagini compiute dal Governo israeliano e dalla Parte palestinese in relazione alle gravi violazioni del diritto internazionale umanitario e del diritto internazionale dei diritti umani, riportate dalla Missione di fact finding delle Nazioni Unite guidata dal giudice Richard Goldstone.

I tre esperti nominati dall’Alto Commissario sono:

  • Christian Tomuschat (presidente), professore emerito alla Humboldt University di Berlino in diritto internazionale, esperto di diritto internazionale umanitario e di diritto internazionale dei diritti umani;
  • Mary McGowan Davis, ex giudice presso la Corte Suprema dello Stato di New York e procuratore generale della città di New York, esperta di diritto penale, diritto internazionale dei diritti umani e transitional justice;
  • Param Cumaraswamy, giurista ed esperto in diritti umani, è stato Relatore speciale della Commissione sui diritti umani delle Nazioni Unite sull’indipendenza di giudici e avvocati (1994-2003).

Il Comitato è stato istituito ai sensi della Risoluzione 13/9 del Consiglio diritti umani, adottata a seguito delle richieste di indagini contenute nelle risoluzioni dell’Assemblea Generale n. 64/10 e 64/254. In particolare, il para. 9 della Risoluzione 13/9 stabilisce che il mandato del Comitato consiste nel “[…] monitorare e valutare qualsiasi inchiesta interna, giuridica o di altro tipo condotta dal Governo israeliano o dalla Parte palestinese […], inclusa l’indipendenza, l’effettività, la genuinità di tali inchieste, nonché la loro conformità con gli standard internazionali”.

regione del veneto
pace diritti umani