A A+ A++
23/3/2009 (Archivio storico)

Nazioni Unite: Messaggio del Segretario Generale in occasione della giornata mondiale dell'acqua.

In occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua che si è celebrata il 22 marzo, il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha rilasciato il seguente messaggio:

L’acqua è la nostra risorsa naturale più preziosa. Più che mai dobbiamo quindi lavorare insieme per farne un uso sensato. Se da una parte l’aumento della popolazione mondiale sta portando al consumo di una sempre maggiore quantità di acqua, il cambiamento climatico causa al tempo stesso la riduzione della disponibilità d’acqua in molte regioni a causa del ritiro dei ghiacciai, di precipitazioni sono meno prevedibili e di inondazioni e siccità estreme. Gestire con attenzione l’uso dell’acqua e bilanciare le diverse esigenze è pertanto di vitale importanza.

La maggior parte dell’acqua del pianeta, sopra o sotto il livello del suolo, è condivisa. Il 40% della popolazione mondiale vive in uno dei 263 bacini condivisi da due o più paesi. Nei dibattiti sulla condivisione delle limitate risorse idriche si manifesta regolarmente la preoccupazione per la possibilità di violente contestazioni. Ma sebbene l’acqua abbia il potenziale di agire come catalizzatore di conflitti fra Stati e comunità, i precedenti dimostrano che generalmente accade il contrario. La cooperazione, non il conflitto, è la risposta più comune da parte di persone che si trovano a fronteggiare tali situazioni.

La Giornata Mondiale dell’Acqua di quest’anno, incentrata sul tema “Acque condivise, opportunità condivise”, evidenzia come risorse idriche transfrontaliere possano agire come una forza unificante. In tutto il mondo ci sono almeno 300 accordi internazionali sull’acqua, spesso tra gruppi che sarebbero altrimenti in disaccordo. Questi accordi dimostrano il potenziale delle risorse idriche condivise nell’incoraggiare la fiducia e promuovere la pace. La volontà politica, una struttura di pianificazione politica flessibile, istituzioni forti e un approccio inclusivo costituiranno la base su cui costruire per il beneficio di tutti.

In questa Giornata Mondiale dell’Acqua, esorto governi, società civile, settore privato e tutte le parti in causa a riconoscere che il nostro futuro collettivo dipende dal modo in cui noi gestiamo una risorsa preziosa e limitata come l’acqua.

La Giornata Mondiale dell'Acqua si celebra ogni anno al fine di focalizzare l'attenzione sull'importanza dell'acqua dolce e di promuovere una gestione sostenebile delle risorse di acqua dolce.

L'idea di istituire una giornata internazionale per celebrare l'acqua dolce è stata raccomandata durante la Conferenza delle Nazioni Unite sull'ambiente e lo Svilppo del 1992. L'Asseblea Generale ha risposto designando il 22 marzo 1993 come prima Giornata Mondiale dell'Acqua.

Ogni anno, questa celebrazione mette in evidenza un aspetto specifico relativo all'acqua dolce. L'edizione di quest'anno si intitola "Acqua condivisa, opportunità condivise" e si concentra in particolare sulle risorse d'acqua che attraversano le frontiere.

Traduzione del discorso del Segretario Generale a cura di Unric

regione del veneto
pace diritti umani