A A+ A++
18/6/2010
Veduta d'insieme di una seduta del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, New York (USA), 2009.
© UN Photo/Evan Schneider

Nazioni Unite: il Consiglio di Sicurezza prolunga il mandato delle forze di pace a Cipro

Il Consiglio di Sicurezza ha deciso con Risoluzione 1930 di prolungare di altri sei mesi il mandato della missione di pace delle Nazioni Unite a Cipro, dove l’Organizzazione internazionale è impegnata nel favorire le trattative al fine di riunificare l’isola del Mediterraneo.

La missione UNIFICYP è stata lanciata nel marzo del 1964 in seguito allo scoppio delle violenze tra la comunità dei greci-ciprioti e quella dei turchi-ciprioti.

Durante la riunione, 14 membri del Consiglio di Sicurezza hanno appoggiato la risoluzione per estendere il mandato della missione fino al 15 dicembre prossimo, mentre la Turchia ha votato contro.

Il Consiglio accoglie con favore i progressi fatti nelle negoziazioni tra le due comunità cipriote, incoraggiandole a raggiungere una riconciliazione esaustiva e durevole.

Nel testo si chiede la piena valorizzazione di quest’opportunità, intensificando il processo di negoziazione, preservando l’attuale atmosfera di fiducia e buona volontà e impegnandosi in maniera costruttiva e chiara.

I negoziati sostenuti dalle Nazioni Unite sono cominciati nel 2008, dopo che i leader delle due comunità si erano impegnati ad agire per ottenere una federazione composta da due zone aventi uguaglianza politica. Questo accordo includerebbe un governo federale avente un’unica personalità internazionale, composto da una componente statale turco-cipriota e una greco-cipriota con pari status.

regione del veneto
pace diritti umani