A A+ A++
12/5/2009 (Archivio storico)

OSCE/ODIHR – Istituita una missione di esperti per monitorare le elezioni del Parlamento europeo del 4-7 giugno 2009.

A seguito di un invito ufficiale ricevuto da tutti e 27 gli Stati membri dell'Unione Europea, l'Ufficio per le istituzioni democratiche e i diritti umani (ODIHR) dell'OSCE ha messo in campo un gruppo di esperti per monitorare le elezioni del 4-7 giugno per il Parlamento europeo.

Il gruppo di 22 esperti, guidato dal russo Vadim Zhdanovich, monitorerà le questioni elettorali pan-europee – così come i contesti legali nazionali rilevanti, il lavoro delle amministrazioni per le elezioni e la condotta della campagna – in 15 Paesi membri selezionati.

Gli esperti non monitoreranno le procedure durante il giorno delle elezioni.

La visita degli esperti comincerà il 12 maggio e coprirà i seguenti Paesi europei: Austria, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Polonia, Romania, Slovenia, Spagna e Svezia.

Il gruppo si dividerà in squadre composte da una media di quattro esperti ciascuna delle quali visiterà tre Paesi prima delle elezioni.

Le conclusioni degli esperti saranno incluse in un rapporto che sarà pubblicato diverse settimane dopo le giornate elettorali.

Nel 2004 l'ODIHR aveva pubblicato un quadro d'insieme pre-elettorale sulle elezioni del Parlamento europeo del 2004. Il rapporto può essere reperito tra gli allegati.

regione del veneto
pace diritti umani