A A+ A++
5/11/2004 (Archivio storico)

Rapporto finale per la verità e la riconciliazione in Sierra Leone


E’ stato presentato il 27 ottobre 2004 ai Presidenti dell’Assemblea generale, del Consiglio di sicurezza e del Consiglio economico e sociale il Rapporto finale della Commissione per la verità e la riconciliazione della Sierra Leone.

-

La Commissione era stata istituita dal Governo di quel Paese nel 2000 al fine di raccogliere le fonti relative alle violazioni dei diritti umani e del diritto umanitario compiute nell’arco dei dieci anni della guerra civile che ha sconvolto il paese tra il 1991 e al luglio del 1999, quando fu firmato a Lomé il Trattato di Pace tra il Governo e il Fronte unito rivoluzionario.

-

Il Rapporto finale consta di 1.500 pagine, alle quali si aggiungono altre 3.500 pagine contenenti le trascrizioni delle testimonianze. Il documento contiene diverse sezioni tra le quali: una presentazione, le risultanze del lavoro della Commissione e una parte relativa alle raccomandazioni.

-

Per quel che riguarda la sezione centrale essa è suddivisa nelle seguenti voci: gli antecedenti storici della guerra; le sue cause e la sua natura; il ruolo degli attori esterni e le circostanze che fomentarono la guerra, tra le quali le risorse minerarie; l’impatto del conflitto con donne e bambini; le relazioni tra la Commissione e la Corte speciale per la Sierra Leone.

-

A questo riguardo, occorre ricordare che la Corte speciale è stata istituita congiuntamente dal Governo della Sierra Leone e dalle Nazioni Unite nel 2000, con il mandato di giudicare le violazioni gravi del diritto umanitario commesse nel territorio della Sierra Leone a partire dal 30 novembre 1996.

-

Attualmente sono state incriminate 11 persone appartenenti a tutte e tre le fazioni in lotta. Tra queste spicca il nome del Presidente deposto della Liberia, Charles Taylor, il quale deve rispondere di 17 capi d'accusa per crimini contro l'umanità. Taylor è infatti accusato di avere sostenuto i ribelli del Fronte unito rivoluzionario.

-

Si è invece aperto il 5 luglio di quest’anno il processo nei confronti di 3 comandanti del FUR, Issa Sesay, Morris Kallon and Augustine Gbao.

-

Per approfondimenti:

-

La presentazione del Rapporto finale della Commissione al Presidente Ahmad Tejan Kabba
- http://www.statehouse-sl.org/trc-fin-rep-oct5.html

-

Sulla Corte speciale:

-

P. De Stefani, La Corte speciale per la Sierra Leone, Research Paper 3/2000

-

Il Rapporto sulla Corte speciale di Human Rights Watch
- http://hrw.org/reports/2004/sierraleone0904/

-

I rapporti dell’International Centre for Tnansnational Justice
- http://www.ictj.org/africa/sierra.asp

Aggiornato il

16/7/2009