A A+ A++
9/3/2017
Anna Lindh

Fondazione Anna Lindh: pubblicato manuale sull'educazione alla cittadinanza interculturale

La Fondazione Anna Lindh ha pubblicato il manuale sull'educazione alla cittadinanza interculturale nella regione Euro-Mediterranea.

Lo scopo della pubblicazione è di fornire una guida e uno strumento utile al trasferimento ai giovani della conoscenza e delle competenze per poter svolgere un ruolo attivo nella vita civile a livello locale ed internazionale. Il manuale copre sia gli aspetti teorici che pratici dell’apprendimento della cittadinanza interculturale, tra cui casi di studio pratici provenienti da tutta la regione euro-mediterranea. La preparazione del volume ha visto il contributo del prof. Léonce Bekemans (Cattedra Jean Monnet ad Personam "European union challenges in the process of globalisation" presso l'Università di Padova) in funzione di principale consulente scientifico del progetto, Tarak Mahdhaoui (Lam Echaml Association), Miquel Essomba (Autonomous University of Barcelona), Farah Cherif D'Ouezzan (Centre for Cross-Cultural Learning), Miguel Silva (Global Education Programme, Council of Europe), Steven Stegers (EUROCLIO) e Haifa Sabbagh (Van Leer Jerusalem Institute). Si tratta del primo manuale nel suo genere, sviluppato negli ultimi 3 anni beneficiando dell'esperienza di educatori provenienti dalla regione del Mediterraneo e dall'Europa.  La pubblicazione è consultabile e scaricabile liberamente online.

La Fondazione Anna Lindh è un’istituzione inter-governativa fondata nel 2005, all’interno del più ampio contesto di cooperazione tra Paesi europei e mediterranei noto come Processo di Barcellona. La Fondazione è infatti co-finanziata dai 43 paesi dell’Unione per il Mediterraneo e dalla Commissione Europea. L’organizzazione costituisce un importante network per la società civile nella regione Mediterraneo, riunendo oltre 4000 organizzazioni dei diversi Paesi.

regione del veneto
pace diritti umani