A A+ A++
7/10/2014
Banane del commercio equo e solidale
© de.wikipedia /Maxhavel

Università di Padova: un convegno al Bo per i vent’anni dalla fondazione del marchio di certificazione del commercio equo, Padova, 10 ottobre 2014

Il giorno 10 ottobre 2014, dalle ore 10.30 alle ore 13.00, avrà luogo il Convegno dal titolo Fairtrade e i consumi etici: oltre la responsabilità sociale di impresa, presso la Sala Archivio Antico del Palazzo del Bo dell’Università di Padova.

A vent’anni dalla creazione del Transfair, ora Fairtrade, il primo marchio di certificazione dei prodotti di commercio equo, il convegno rappresenta un’occasione per ribadire l’importanza di riconoscere i prodotti rispettosi dei lavoratori dei Paesi in via di sviluppo attraverso un marchio, visibile tra le tante etichette negli scaffali dei supermercati. In particolare, durante l’incontro saranno illustrati i risultati di una ricerca di mercato sulla riconoscibilità del marchio e verranno divulgati i dati locali sul profilo del consumatore etico riferiti all’area del Nordest.

Le tematiche saranno presentate grazie agli interventi di Chiara Magelli dell’Istituto di ricerca Nielsen, che ha curato la ricerca, di Leonardo Becchetti (professore di Economia Università Tor Vergata di Roma), Fabio Salviato (presidente di Febea), Andrea Nicolello-Rossi, presidente di Fairtrade Italia, il direttore, Paolo Pastore ed Enrico Quarello che presiede l’area soci di Coop Adriatica. L’incontro sarà presieduto da Marco Mascia, direttore del Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell’Università di Padova.

Il convegno, patrocinato dal Centro diritti umani dell’Università di Padova e da Unioncamere, con la collaborazione dell’Asu (Associazione studenti universitari), è organizzato nell’ambito del progetto regionale Veneto Equo con la sponsorizzazione di Coop Adriatica e si svolgerà alla vigilia della campagna The power of you, che sarà promossa da Fairtrade attraverso il circuito delle Grandi Stazioni in tutto il Paese a partire da sabato 11 ottobre e per 15 giorni. A livello locale, inoltre, la campagna sarà inaugurata proprio a Padova lo stesso giorno attraverso il primo cash mob etico della città: una forma di flash mob che coinvolgerà i cittadini consumatori a sostegno di una realtà che vende e promuove prodotti a marchio Fairtrade.

Fairtrade è il Marchio di Certificazione del commercio equo e il marchio etico più conosciuto al mondo. Il sistema di certificazione Fairtrade garantisce il pagamento di un prezzo equo e stabile alle organizzazioni di produttori dei Paesi in via di sviluppo (Fairtrade Price) e assicura un margine di guadagno aggiuntivo da investire in progetti di sviluppo a favore delle comunità, nel rispetto dell’ambiente, della biodiversità e delle pratiche di agricoltura sostenibile.

 

regione del veneto
pace diritti umani