A A+ A++
31/10/2013
Poster contro la tratta di esseri umani

Consiglio d’Europa/GRETA: pubblicato il Rapporto annuale sulla lotta contro la tratta di esseri umani

Il Gruppo di esperti sulla lotta contro la tratta di esseri umani del Consiglio d’Europa (GRETA) ha recentemente pubblicato il terzo rapporto annuale, relativo al periodo compreso tra il 1 agosto 2012 e il 31 luglio 2013.

Sono cinque le priorità per sradicare la tratta di esseri umani evidenziate nel Rapporto del GRETA. Oltre a ribadire la necessità, per tutti i Paesi, di firmare e ratificare la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla lotta contro la tratta di esseri umani, il GRETA afferma che gli sforzi dovrebbero essere rivolti a contrastare tutti i tipi di tratta, in particolare la tratta a scopo di lavoro forzato, accattonaggio e prelievo di organi.

Si auspica, inoltre, un maggiore coinvolgimento del settore privato e dei media in materia di prevenzione della tratta e una valutazione approfondita delle misure di contrasto del fenomeno, compresa la criminalizzazione dell’acquisto di prestazioni sessuali, per ridurne gli impatti negativi. Particolare accento viene posto, infine, sulla tutela dei diritti delle vittime, inclusa la possibilità per queste di essere risarcite.

Il Gruppo di esperti (GRETA) è stato istituito ai sensi dell’art. 36 della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla lotta contro la tratta di esseri umani e ha la funzione, assieme a un Comitato composto dai rappresentanti degli Stati parte della Convenzione, di monitorare l’applicazione degli obblighi contenuti nella Convenzione. Il GRETA è composto di 15 esperti indipendenti con riconosciuta competenza ed esperienza professionale nel campo dei diritti umani e dell’assistenza e protezione delle vittime di tratta.

regione del veneto
pace diritti umani