A A+ A++
25/3/2018
Manifestanti egiziani con la Costituzione in mano.
© First Line Press/First Line Press

In Difesa Di: pubblicato report “Difendere i diritti in Egitto”

La rete “In Difesa Di” ha recentemente pubblicato il report “Difendere i diritti in Egitto”. Il report è stato realizzato da una delegazione di avvocati che ha incontrato i principali giuristi e attivisti locali per i diritti umani al Cairo, dal 25 al 28 dicembre 2017. Durante la visita la delegazione ha constato la preoccupante situazione dei difensori e difensore dei diritti umani in Egitto e prevede un aggravarsi della situazione in occasione delle prossime elezioni che si terranno a Marzo.

In particolare nel report viene denunciato che i comportamenti e le procedure giudiziarie sono fortemente distorti e saldamente in mano al governo militare del Presidente Al Sisi (al potere dal 2013 a seguito di un colpo di stato, e poi riconfermato nel 2014 dopo una contestata votazione) e lo stato di diritto è quanto di più lontano. Nonostante l’art. 186 della Costituzione Egiziana sancisca l’indipendenza del potere giudiziario, questo è di fatto nelle mani dell’esecutivo, dato che per i magistrati e tutti i dipendenti pubblici è prevista la sottoscrizione obbligatoria di allineamento o appoggio al regime.

Sono circa 300 gli avvocati arrestati negli ultimi tre anni, e molti sono tuttora detenuti, per la loro attività di difesa degli indagati per terrorismo. Sono a rischio di persecuzione anche gli avvocati che difendono indagati per omosessualità, considerato un reato in Egitto. Si riportano inoltre torture sistematiche (ed altrettanto sistematicamente impunite) e la pena di morte è comminata su vasta scala.

La delegazione di avvocati italiani che ha visita il Cairo tra il 25 e il 28 dicembre 2017 ha compreso Nicola Canestrini, Ezio Menzione, in rappresentanza dell’Unione delle Camere penali italiane (Progetto “endangered lawyers/ avvocati minacciati”) e parte dell’AED Avocats Européens Démocrates/ European Democratic Lawyers, e Barbara Spinelli in rappresentanza dei Giuristi Democratici Italiani e dell’ELDH (European Association of Lawyers for Democracy and Human Rights).

La rete “In Difesa Di”, composta da oltre 30 organizzazioni e associazioni italiane, nasce per promuovere campagne e iniziative volte alla tutela di chi difende i diritti umani, per sensibilizzare l’opinione pubblica su queste tematiche, e per chiedere alle istituzioni italiane (Governo, Parlamento ed enti locali) di impegnarsi a sviluppare strumenti e meccanismi di protezione per difensori/e dei diritti umani.

regione del veneto
pace diritti umani