A A+ A++
9/2/2024
 International Women's Day, 8 March

Bando di concorso per l’assegnazione di un premio di dottorato in memoria di Elisabetta Villa

Il Centro di Ateneo per i Diritti Umani ‘Antonio Papisca’, in seguito al finanziamento devoluto da ETICA SGR, bandisce la prima edizione per il concorso per l’assegnazione di un premio di dottorato in memoria di Elisabetta Villa.
Elisabetta Villa, scomparsa prematuramente l’11 settembre 2022, ha lavorato per molti anni nel settore finanziario, dimostrando una particolare attenzione per i temi della finanza etica e della giustizia sociale.

Il premio è destinato a candidate di genere femminile. ETICA SGR auspica che tale premio venga utilizzato per uno stage presso un'Organizzazione Internazionale o ONG che si occupi di Pace e/o Diritti Umani. Il premio, nell’intento di onorare la memoria di Elisabetta Villa e mantenerne vivo il ricordo, è riservato a candidate che abbiano conseguito il dottorato di ricerca (PhD) presso l’Università degli Studi di Padova, nel periodo che va da gennaio 2022 a giugno 2024. Le candidate dovranno aver elaborato la migliore tesi in ambito Vulnerabilità, resilienza, resistenza e agency delle donne in una prospettiva di diritti umani.

La domanda di partecipazione al concorso, dovrà pervenire entro il 5 luglio 2024, in una delle seguenti modalità:

• tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo centro.dirittiumani@pec.unipd.it sottoscritta con firma digitale

• tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo centro.dirittiumani@pec.unipd.it mediante trasmissione di copia della domanda sottoscritta in modo autografo

• tramite messaggio di posta elettronica all’indirizzo centro.dirittiumani@unipd.it mediante trasmissione di copia della domanda sottoscritta in modo autografo.

Il premio sarà assegnato in base al giudizio espresso da una Commissione nominata dal Presidente del Centro, composta da 2 docenti universitari e da 2 rappresentanti di ETICA SGR.

La Commissione giudicatrice utilizzerà i seguenti criteri per l’assegnazione dei premi:

- originalità del lavoro svolto e congruenza con la tematica specificata nel bando;

- contributo della candidata alla ricerca effettuata e ai progetti realizzati;

- grado di innovazione e impatto delle attività svolte nel panorama nazionale e/o internazionale;

- prospettive e ricadute scientifiche, culturali, sociali ed economiche nell’ambito di pertinenza delle ricerche.

L’importo lordo del premio è di 5.000 Euro.


Maggiori dettagli sulle modalità di compilazione e sul bando sono disponibili al link sottostante