A A+ A++
28/2/2020
Women calling for peace, Darfur, Sudan, 2018
© UN/UNAMID/Mohamad Almahady/UN/UNAMID/Mohamad Almahady

Nazioni Unite: i progressi nelle azioni per il mantenimento della pace e l'applicazione della risoluzione 1325 (2000) su Donne Pace e Sicurezza

Nel 2000 il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato la risoluzione 1325 su Donne, Pace e Sicurezza, riconoscendo il ruolo delle donne e delle ragazze nelle aree di conflitto e l’importanza del loro coinvolgimento nei processi politici di risoluzione dei conflitti e nella costruzione della pace. L’agenda Donne Pace e Sicurezza promuove la piena partecipazione e la leadership delle donne nei processi di pace e politici, nonché la parità di genere, l’empowerment e la partecipazione femminile in tutti i settori della vita e, in generale, i diritti umani delle donne. 

L'attuazione dell'agenda Donne Pace e Sicurezza è una delle prerogative dell'iniziativa Action for Peacekeeping (A4P) promossa dal Segretario Generale delle Nazioni Unite, volta a riaffermare la piena, equa e significativa partecipazione delle donne in tutte le fasi del processo di costruzione e mantenimento di una pace efficace e sostenibile.

United Nations Peacekeeping ha condiviso alcuni scatti fotografici che illustrano la forza, la leadership e i contributi inestimabili che le donne, su un piano di parità come agenti attivi di cambiamento, apportano in contesti di conflitto conducendo discussioni, partecipando alle elezioni, firmando accordi di pace e promuovendo il sostegno alla pace nelle loro comunità.